Milano Fashion Week 2021 in edizione Digitale

Vista la situazione pandemica la Milano Fashion Week 2021 si svolge in edizione digitale dal 23 febbraio al 01 marzo.

La Camera Nazionale della Moda Italiana ha presentato il calendario ufficiale delle sfilate Autunno Inverno 2021-22 che si terranno quasi tutte in formato digitale, ad eccezione di due: Del Core (svolta il 24 febbraio alle h.15.30) e Valentino (si svolgerà il 1marzo alle h.14.00).

Tutti i brand dal 23 al 01 presenteranno le loro nuove collezioni attraverso le piattaforme dedicate sui loro siti e attraverso i rispettivi canali Social.

L’evento si potrà seguire anche sul sito della Camera Nazionale della Moda che contribuisce a rendere visibili i contenuti della Milano Fashion Week in versione digitale.

Milano Fashion Week 2021: 140 appuntamenti tra cui 68 sfilate (di cui due live), 65 presentazioni e 7 eventi.

Le presentazioni sono iniziate il 23 febbraio, ogni marchio ha scelto se svolgere la propria sfilata in formato digitale o organizzare le visite in showroom nel rispetto delle regole anti Covid.

Ad aprire le danze per questa Milano Fashion Week è stato Missoni il 24 febbraio.

New entry, ritorni, debutti e assenti

Le new entry presenti per la prima volta nel calendario sfilate sono: Brunello Cucinelli, in diretta da Solomeo, e la partnership Alessandro dell’Acqua x Elena Mirò.

Primo debutto per Onitsuka Tiger, Del Core, e i cinque designer neri del progetto “We are made in Italy” promosso dal collettivo Black Lives Matter in Italian Fashion.

Quest’edizione della Milano Fashion Week, si aprirà con un omaggio a Beppe Modenese, Presidente onorario di Camera Nazionale della Moda Italiana, scomparso lo scorso 21 novembre.

Fendi, ha sfilato in formato digitale il 24 febbraio alle ore 14.00 grande debutto per la prima collezione prêt-à-porter autunno inverno disegnata dal nuovo direttore creativo Kim Jones.

L’edizione si chiuderà con le sfilate di Valentino e Dolce & Gabbana, che dallo scorso settembre sono tornati nel calendario milanese. 

Valentino aveva sempre preferito le passerelle parigine a quelle milanesi, mentre Dolce & Gabbana era assente dal calendario dal 1998 ed è rientrata la scorsa estate. 

Questa volta il grande assente sarà Versace: Donatella ha spiegato in una nota la scelta di sfilare fuori calendario, il 5 marzo, in un evento digitale.

Milano Fashion Week autunno inverno 2021-22: il calendario.

Mercoledì 24 febbraio

10 Tributo a Beppe Modenese
10:15 We are made in Italy (Black Lives Matter in Italian Fashion Collective)
11:00 Missoni
11:30 Simona Marziali
12:00 Calcaterra
12:30 Giuseppe Buccinnà
13:00 Alberta Ferretti
14:00 Fendi
15:00 N.21
15:30 Del Core (live)
16:00 Brunello Cucinelli
17:00 Fabio Quaranta
18:00 Human Poetics by Polimoda

Giovedì 25 febbraio

10:00 Max Mara
10:30 Genny
11:00 Blumarine
11:30 Vìen
12:00 Andrea Pompilio
13:00 Dima Leu
13:00 Anteprima
14:00 Prada
15:00 moschino
16:00 Emporio Armani
17:00 Luisa Beccaria
18:00 Daniela Gregis
20:00 GCDS

Venerdì 26 febbraio

10:00 Marco Rambaldi
10:30 Münn
11:00 Budapest Select
12:00 Antonio Marras
12:30 Act n.1
13:00 Vivetta
14:00 Etro
15:00 Tod’s
17:00 Francesca Liberatore
18:00 Alessandro Vigilante

Sabato 27 febbraio

10:00 Sportmax
10:30 Gabriele Colangelo
11:00 Onitsuka Tiger
11:30 Alessandro Dell’Acqua x Elena Mirò
12:00 Giorgio Armani
13:00 Ermanno Scervino
14:00 Salvatore Ferragamo
15:00 Philosophy di Lorenzo Serafini
16:00 Cividini
17:00 Annakiki
18:00 Laura Biagiotti

Domenica 28 febbraio

10:00 Shuting Qiu
10:30 MM6 Maison Margiela
11:00 Dsquared2
12:00 Drome
13:00 Fila
15:00 Emilio Pucci
16:30 Gilberto Calzorali
17:00 CHB
18:00 Elisabetta Franchi

Lunedì 1 marzo

10:00 Ports 1961
12:00 MSGM
14:00 Valentino
16:00 Dolce&Gabbana

Armani Privé Haute Couture

La collezione Armani Privé che viene presentata per la prima volta a Palazzo Orsini, il cuore dell’Atelier dove gli abiti nascono e prendono forma, rende omaggio alla città di Milano.

Le collezioni Haute Couture sono quelle che raccontano il percorso di Giorgio Armani: il suo senso della libertà e l’indipendenza dai gusti del momento.

Trasferisce negli abiti unici della collezione le caratteristiche di una metropoli che vuole rinascere.

L’alta moda secondo Giorgio Armani non è mai eccessiva e resta sempre fedele a se stessa. È lo stesso designer a spiegare la sua idea di couture:

Preferisco creare qualcosa che sembri senza tempo ed elegante, credo che questa sia l’essenza della vera raffinatezza”.

Una creazione di alta moda, nella visione dello stilista, non deve seguire tendenze passeggere ma fondarsi su uno stile indipendente che nasce dalla ricerca dell’equilibrio tra luce e colore, forma e volume. 

“Sfilano” giacche disegnate sul corpo, delicati abiti-sottoveste ricamati, raffinate tuniche scivolate in satin e capi voluminosi che appaiono quasi “ricoperti” da una leggera glassa di cristalli cuciti a mano. 

Tessuti preziosi come il satin e il lamé dai riflessi oro grigio, raso e organza, tulle e seta lavata si accostano a tessuti gessati dalla texture maschile e al velluto blu notte, quasi a significare il passaggio tra due stagioni: la luce autunnale si sovrappone alla leggerezza estiva. Lo studio geometrico delle scollature aggiunge un tocco giocoso alla collezione. Tutto è gioia e colore.

La collezione Armani Privé rimane fedele ai colori con le tonalità simbolo della maison: rosso magenta e verde acqua, blu di Prussia e cobalto, grigio e l’immancabile greige.

Perché lo stile si costruisce restando fedeli a scelte estetiche precise e solide, riproposte collezione dopo collezione.

L’Haute Couture permette a Giorgio Armani di applicare la sua meticolosità, il suo desiderio di perfezione ai capi, che guadagnano dettagli preziosi come i ricami di microcristalli e paillettes la cui accuratezza rivela l’abilità artigianale che fa parte del patrimonio della maison.

Una menzione speciale va, in particolare, ai ricami floreali su tulle, che stemperano delicatamente i colori creando un elegante effetto sfumato.

L’abito blu Klein che chiude il video è un omaggio alla natura: una nuvola di 150 metri di tulle rinominato «l’abito corteccia» perché la sua superficie ricorda quella della corteccia di un albero.

«E’ una citazione al rispetto che chiedo per la Terra e per la natura. Occorre rispettarle e capire che la nostra vita vale al di là delle feste, dei viaggi, dei divertimenti e delle stravaganze. Se non abbiamo più una Terra, un pianeta, neanche i soldi serviranno più a qualcosa»

Giambattista Valli Haute Couture

Nella Haute Couture Giambattista Valli tutto è enfatizzato, ingigantito, sottolineato, per dare forza al messaggio:

<<Go big and stay home>> lo stesso Giambattista Valli per l’occasione ha riadattato il suo mantra a questa nuova normalità.

Giambattista Valli è rimasto fedele alle sue capacità e ha dedicato questa insolita stagione ai volumi che gli stavano a cuore. Lo stesso durante una video call afferma:

“Cerco di seguire ciò che suggerisce il tessuto. Lo seguo e mi dà i volumi. A volte guardo altre case di moda e vedo molte decorazioni. L’alta moda non riguarda la decorazione. L’alta moda riguarda i volumi. Quando disegni prêt-à-porter, devi essere un designer. Quando crei haute couture, devi essere uno scultore. È la differenza tra costruire uno spazio e arredarlo.”

Impiegando gli strumenti a portata di mano – il taglio in sbieco, il dégradé, chilometri di taffetà – ha lavorato ad ognuno di essi per ottenere le dimensioni formidabili che incarnavano questa collezione.

La stagione Haute Couture 2021 in tempi di pandemia ha portato gli stilisti a una riflessiva ricerca del bello, che ha sempre a che fare con i codici.

I “codici” sono gli elementi di stile che compongono il gusto estetico e il DNA di un brand. Da come questi sono comunicati e indirizzati al consumatore deriva la percezione del marchio da parte di quest’ultimo.

Senza ombra di dubbio questa pandemia ha rappresentato per gli stilisti un nuovo territorio di esplorazione.

Il tentativo è quello di dare un senso al processo creativo di abiti bellissimi, ma orfani di occasioni in cui essere indossati.

La Haute Couture ha avuto per molto tempo l’esigenza di incontrare i dettami del red carpet, per molti questa stagione è stata l’occasione per ridefinirli.

Haute Couture Valentino

Pierpaolo Piccioli presenta la sua collezione Valentino Haute Couture 2021 nella sala grande della Galleria Colonna a Roma, simbolo del barocco romano ma anche «luogo privato che esprime intimità» e lascia che sia la collezione stessa a parlare.

La colonna sonora originale è dei Massive Attack e con il loro leader, Robert Del Naja, Piccioli ha lavorato a un «docu-film» in cui il «non montaggio» è stato organizzato da un’intelligenza artificiale a cui sono state fornite informazioni.

Piccioli, Del Naja, Valentino, la collezione e la musica stessa, danno vita ad un mood board composto dai riferimenti all’arte contemporanea minimalista e concettuale come quella di Lucio Fontana, Constantin Brâncuși, Alberto Giacometti, compone Code Temporal, il codice temporale dell’oggi che è quello che compone il «futuro che è adesso» perché è vero che il futuro è un tempo che verrà ma è innegabile che esso si formi nell’immediato attraverso le nostre azioni di oggi.

La collezione Haute Couture di Valentino riporta la priorità del linguaggio tra gli strumenti dell’atelier.  

La moda, come non ci stanchiamo mai di scrivere e di ripetere, è un sistema di segni che comunicano contenuti, proprio come il linguaggio è un sistema di parole e di lettere che trasferisce saperi (e purtroppo anche disvalori). 

La moda non è immune dalle derive che possono assumere i sistemi di segni e tocca a chi la fa, designer e couturier, trasmettere il giusto messaggio.

Piccioli si esprime sulla collezione Haute Couture dicendo:

«Volevo creare degli oggetti per la moda del futuro utilizzando il processo della couture in un mix di stravaganza e purezza perché mi rendo conto che il futuro è questo tempo che stiamo vivendo. Sono abiti crossgender che possono essere indossati indifferentemente da donne e da uomini»

Si riferisce in particolar modo ad un trench che si doppia in una piccola cappa che ricopre le spalle, un cappotto costruito da un nastro di pelle, dei maxi pullover che nella sala Colonna arrivano indossate dai modelli Mark, Moustapha, Giovanni che si affiancano a Maria Carla che, divinamente, arriva con un cappotto in cashmere interamente cosparso da minifrange di lurex che lo trasformano in una pelliccia d’oro espressione di assoluto glamour che sa parlare il linguaggio del rispetto delle opportunità.

Haute Couture Fendi

La nuova collezione Haute Couture Fendi Primavera/Estate è una lettera d’amore ispirata alla moda femminile e alla Couture.

Mr Kim Jones da vita ad una collezione con tutte le buoni intenzioni di un innamorato che generano una storia duratura.

Tra rimandi e citazioni, (ispirati dai libri di Virginia Woolf “Orlando” e vita Sackville-West), Sammy Jay e Jones, lanciano una prima collezione di debutto che parla della storia familiare che ha dato vita a uno dei marchi storici della moda italiana che possiede la caratteristica dell’artigianalità e della cultura che si costruisce con le mani e che trasforma la fantasia.

«Anche se sembrano futili, i vestiti hanno un ruolo più importante di quello di tenerci al caldo. Cambiano la nostra visione del mondo e quella che il mondo ha di noi», dice Orlando in una pagina del romanzo di Woolf.

La collezione Haute Couture di Fendi prende vita in abiti lunghi e drappeggiati o ricamati interamente con perle singolari. Gli abiti della collezione Couture uomo sono stati pensati da Silvia Venturini Fendi mentre i gioielli che sembrano gigantografie di quelli vittoriani sono stati disegnati da Delfina Delettrez Fendi.

In passerella apre la sfilata Demi Moore seguita da Christy Turlington e Kate Moss, in gran finale Naomi Campbell per ricordarci che la bellezza non ha età. Presenti sulla passerella anche le più giovani Lila Moss, Bella Hadid e Cara Delevingne. In un incontro tra passato e presente che sottolinea quanto siano di cattivo gusto e quanto di più arretrato i cliché basati sugli stereotipi che purtroppo esistono ancora nella società moderna.

Haute Couture Chanel

La nuova collezione Haute Couture Chanel Primavera/Estate è una collezione ispirata alla famiglia, al calore che emana, alle feste serali estive, a quel senso di libertà che trasmettono.

L’effetto pandemia riduce tutto all’essenziale e di conseguenza porta molte Maison a costruire l’evento sfilata soltanto per poterlo riprendere in un video da veicolare alla clientela.

In platea poche amiche del brand e testimonial: da Charlotte Casiraghi a Penelope Cruz, da Lily Rose Depp a Vanessa Paradis, nonché le attrici Kristen Stewart e Marion Cotillard.

Lo show è stato ambientato all’interno di un giardino fiorito – ricostruito all’interno del Grand Palais di Parigi – fatto di gazebi floreali, dove si svolge un matrimonio bucolico, in stile anni 20′.

La sposa potrebbe essere appena uscita da una foto degli anni ’20, con il suo velo, il suo abito lungo in crêpe di raso ecrù con uno strascico, ricamato da Lesage con farfalle di strass e perle, più un colletto ad ala e polsini della camicia.

Virginie Viard, Direttore Creativo di Chanel si esprime dicendo:

“Adoro le grandi riunioni di famiglia, quando tutte le generazioni si uniscono. È così caldo. C’è questo spirito in Chanel oggi. Perché Chanel è anche come una famiglia”. 

Il film dello show è stato diretto e girato dal fotografo, regista e grafico Anton Corbijn che ovviamente ha anche fotografato l’intera collezione nei Saloni di Haute Couture nello stile dei ritratti di famiglia.

I teaser negli atelier di Haute Couture della maison sono stati girati con immagini nello stile dei poster della band. Le sue immagini che rappresentano il monogramma e la camelia, il simbolo di Chanel, sono presenti anche sull’invito dello show.

Chanel non solo presenta la sua nuova collezione ma celebra in contemporanea  la riapertura dei Saloni di Haute Couture al 31 di rue Cambon.

Per l’occasione sono stati ridecorati da Jacques Grange e ispirati al fascino molto femminile dei salotti originali immaginati da Gabrielle Chanel, completi di Paraventi Coromandel e tavoli “covoni di grano” di Goossens.

Le Maison d’art, partner della maison, sono state coinvolte nei trentadue look della collezione.

L’Atelier Montex ha realizzato il macramè ricamato di un abito lungo in tulle grigio perla mentre delicate piume della Maison Le marié impreziosiscono le balze di organza di un tubino in tweed nero. 

Il movimento è altrettanto illustrato attraverso i tailleur pantalone la cui giacca si ispira ai gilet maschili. A tal proposito, Virginie si esprime dicendo:

“Penso sempre a quello che le donne vorrebbero avere nel loro guardaroba oggi”.

Haute Couture Dior

La nuova collezione Haute Couture Dior Primavera/Estate è una collezione ispirata al regno dell’occulto in chiave medievale.

Maria Grazia Chiuri direttrice di Dior per realizzare la nuova collezione si è voluta ispirare all’affascinate universo dei tarocchi ricordando così il forte legame che nutriva Monsieur Dior.

La nuova collezione viene presentata con un film Le Châteu du Tarot di Matteo Garrone, un cortometraggio fiabesco girato nel castello di Sammezzano vicino a Firenze.

La prima scena del film si apre con una giovane donna che si fa leggere i tarocchi. Il suo volto è quello di Agnese Claisse, attrice e cantante figlia di Laura Morante, che pesca dal mazzo degli arcani maggiori la Papessa, simbolo della conoscenza segreta, della dualità tra l’universo terreno e l’universo spirituale. In particolare, l’Alta Sacerdotessa, la Giustizia e il Matto sono esaltate da un’eccellenza del savoir-faire che reinventa il sogno Dior, come la giacca Bar in velluto nero dalle curve rivisitate; incarna un nuovo atteggiamento che sfida i confini del maschile e del femminile.

In un’epoca in cui ci sentiamo persi, ecco indagare quello che è il labirinto dell’anima, in questo Medioevo esoterico, fatto di pizzi, ricami, sandali da gladiatore a rete, elementi decorativi dipinti a mano, velluti dorati con i segni zodiacali e preziosi jacquard costellati da stelle brillanti. 

Lo stesso Garrone si esprime sulla collaborazione Dior-Chiuri-Garrone affermando:

«Maria Grazia mi ha proposto di immaginare un racconto sul mondo dei Tarocchi di cui non conoscevo nulla. E forse proprio per questo mi è nata l’idea di filmare un percorso introspettivo intrapreso alla ricerca di sé stessi in cui la protagonista affronta delle prove incontrando le figure degli Arcani».

La Chiuri nell’incontro via Zoom che precede la maggior parte delle sfilate in questo periodo particolare, presenta la collezione Haute Couture Dior Spring/ Summer 2021, dicendo:

«In periodi di incertezza, proprio come quelli che ha vissuto Monsieur Dior durante la guerra, ogni riferimento alla magia beneaugurante trasmette sicurezza. Non credo che i Tarocchi siano divinatori ma semplicemente che l’incontro con gli Arcani maggiori e minori aiuti ad analizzare i propri pensieri e permette di fare delle scelte. Oggi abbiamo la sensazione di essere rinchiusi in questa “nuova dimensione” e il ricorso ai Tarocchi può essere una strada che ti dice: “vai avanti”»

Nella realizzazione del percorso creativo la Chiuri si è lasciata ispirare dai Tarocchi Visconti di Modrone, uno dei più antichi mazzi conosciuti, realizzato nel lontano 1442, attualmente conservato nella Biblioteca dell’università di Yale, negli Usa. Sono 66 carte dipinte a mano e ricoperte di una lamina d’oro in cui le figure medievali narrano storie, anche quelle indicibili, della famiglia milanese.

La stessa Chiuri, decide di staccarsi dalla visione materiale e come succede nei racconti del libro “Il castello dei destini incrociati (1973)” di Italo Calvino, si appropria di quell’immaginario per esprimere la propria immaginazione.

Per questa collezione la Chiuri, con l’aiuto degli atelier Flou e Tailleur di avenue Montaigneprepara abiti di puro stupore reale.

Non ci sono citazioni o rifacimenti di immagine: gli abiti rappresentano i caratteri delle carte che vestono. 

«Il diavolo è seduttivo» ricorda Chiuri, non a caso, l’abito che lo racconta è valorizzato da un décolleté che scopre seno e spalle, come se le scollature profonde fossero quello che resta di un abito in gaze laminato d’oro;

La Giustizia rappresentata da un abito plissé in mousseline di seta verde, la Papessa rivive in un abito bustier sovrapposto da un cappotto, entrambi in jacquard oro e bordeaux, la Temperanza è rappresentata da un grande abito drappeggiato con un solo taglio in velluto dévoré stampato a millefiori e poi dipinto a mano su una base di lamé d’oro;  

Il Sole è rappresentato da un abito lungo incrostato di guipure d’oro, la Ruota della Fortuna ha un corsetto ricamato di fiori a mano che regge una lunga gonna in gaze, mentre, l’Appeso è un corsetto che l’artista Pietro Ruffo ha elaborato dalle carte dei Visconti ma ne ha fatto un bassorilievo che Chiuri ha posizionato su un paio di pantaloni per farne un completo.

Survived

I’m survived”.


Diario di vita, 

eccomi arrivata al 31 Dicembre del 2020.

Giuro, quest’anno per la prima volta in vita mia, non pensavo che lo avrei mai detto ma sono sopravvissuta, (I’m survived!) e, fa strano dirlo, dopotutto, sento di essere una persona molto fortunata.

Sono viva, le persone che amo sono tutte al loro posto. Tolto, il COVID-19 quest’anno non è stato poi così male, anzi, tutt’altro. 

Ho comprato un sacco di cose: tra cui la mia prima reflex e il mio primo i-phone. Ho festeggiato i miei 30 anni, ho riscoperto il valore di una vecchia amicizia, alcune nuove mi hanno un po’ delusa. Ho lanciato la mia prima collezione. Sono sopravvissuta alla forte emotività che il COVID-19 mi ha fatto riscoprire di avere, dopo tutto siamo umani.

I’m survived!

Se dovessi definire, questo 2020, direi:

“è stato come salire sulle montagne russe; Sali, il percorso lo puoi immaginare ma non sai esattamente cosa troverai, proverai, fino a quando non lo vivi, temerai di non riuscire ad arrivare al capolinea, alla destinazione ma alla fine arrivi. Non è il grande finale che avevi immaginato, ma lo hai vissuto”.

Adesso sono qui e, lo posso raccontare e chissà per quanti anni avvenire lo racconteremo questo folle 2020.

Devo ammetterlo, ogni anno che se ne va lascia sempre un po’ di amaro in bocca, ci sarà sempre, per una ragione o per l’altra, qualcosa che non siamo riusciti a fare. 

La mia vita social, quest’anno, più che mai, ha rappresentato una vera e propria ancora di salvezza, la via per la rinascita: ho raggiunto nuovamente, il traguardo perduto dei 10.000 followers ma, non solo, ho fatto un’ulteriore chiarezza su, quella che è, la mia identità social. Il mio feed, è stato un andare e crescendo, lo stile di vita aesthetic dopo la botta estiva di colore, sta riprendendo forma. Eh si, quest’anno ci voleva proprio una bella botta di colore. I mesi estivi, sono stati una boccata d’aria fresca, una bella botta di energia. 

A proposito di colori! Sono riuscita a diventare a tutti gli effetti una Consulente d’Immagine qualificata. 

Quindi, sì, adesso posso dirlo. Nonostante tutto sono riuscita non solo a concludere quasi tutti i buoni propositi che mi ero prefissata ma addirittura a raggiungerne nuovi. 

Se ho dei nuovi propositi per il 2021? Certamente. 

??? ?? 2021 ?? ?????? ??? ??? ?? ?? ?? ????????? ??????? ????? ? ????????? ??? ?? ?????? ????? ?????. 
?????? ?’??????: ???????????. 
?’???????? ???? ??? ?????’???? ????̀ ?’?????????? ??? ?’????????. 
????????? ????, ????̀ ?? ????? ??? ?? ?????? 2021, ????????̀ ?????????? ?????? ?? ?????? ??????????????, ??? ????? ???? ?? ?????????, ?? ????? ? ?? ?????.

Christmas gift: alla ricerca del regalo perfetto.

Christmas gift: è arrivato quel momento dell’anno in cui bisogna fare i regali di Natale a genitori, parenti, amici, fidanzati/e e puntualmente non sappiamo né, cosa regalare né, tanto meno, dove acquistare.

Chi come me, si sveglia poi, alla vigilia dell’immacolata in soccorso arriva Notino!

Ah, e smettetela di fare i ‘falsi moralisti‘ perché come diceva Louisa May Alcott: “Natale senza regali non è Natale”.

Chi è Notino?

Notino è un negozio online con 55000 prodotti di ben 1 150 marchi. Al suo interno troverete, la più ampia selezione di profumi e cosmetici: marchi globali e locali, non solo di profumi ma anche prodotti per la cura della pelle, dei capelli, del corpo, fragranze per la casa e articoli cosmetici.

Politica

Un negozio, un prodotto, un prezzo online. Non importa se acquisti prodotti regolari o di lusso, troverai sempre prezzi vantaggiosi e competitivi.

Regali personalizzati

Inoltre, con Notino puoi fare incidere a laser il tuo messaggio personale su un profumo o un prodotto di bellezza. Può essere una dichiarazione d’amore, una data importante o le tue iniziali: l’immaginazione non ha limiti. Il tuo regalo sarà davvero personale e indimenticabile.

Consegna

Consegna gratuita su centinaia di prodotti e, inoltre puoi, scegliere di fare confezionare il regalo, in una elegante confezione regalo nel colore che preferisci con tanto di bigliettino personalizzato.

Pagamento e Reso

Notino accetta tutti i metodi di pagamento: consegna, con carta di credito, bonifico o PayPal e hai 90 giorni di tempo per la restituzione della merce; Maggiori info su notino.it .

Notino è l’aiutante di Babbo Natale e tu sei Babbo Natale. Cosa aspetti?!
Ecco una selezione di idee regalo scelte apposta per te!

Christmas gift: confezioni regalo Donna


Armani


Christmas gift: confezione donna Armani.
https://www.notino.it/armani/si-passione-confezione-regalo-da-donna/

Christmas gift: confezione donna Armani.
https://www.notino.it/armani/emporio-in-love-with-you-confezione-regalo-da-donna/

Christmas gift: confezione donna Armani.
https://www.notino.it/armani/si-confezione-regalo-lil-da-donna/

Burberry



Bvlgari


Christmas gift: confezione donna Bvlgari.
https://www.notino.it/bvlgari/rose-goldea-confezione-regalo-i-da-donna/

Cartier


Christmas gift: confezione donna Cartier.
https://www.notino.it/cartier/la-panthere-confezione-regalo-i-da-donna/

Chanel


Christmas gift: confezione donna Chanel.
https://www.notino.it/chanel/n5-leau-confezione-regalo-da-donna/

Christmas gift. confezione donna Chanel.
https://www.notino.it/chanel/coco-mademoiselle-intense-confezione-regalo-da-donna/

Chloé


confezione donna Chloé.
https://www.notino.it/chloe/chloe-confezione-regalo-ii-da-donna/

Chopard


confezione donna Chopard.
https://www.notino.it/chopard/casmir-confezione-regalo-ii/

https://www.notino.it/chopard/wish-confezione-regalo-v/

Clinique


https://www.notino.it/clinique/aromatics-elixir-essentials-confezione-regalo-da-donna/

Dolce & Gabbana


https://www.notino.it/dolce-gabbana/the-only-one-confezione-regalo-ii-da-donna/

Ferragamo


https://www.notino.it/salvatore-ferragamo/signorina-confezione-regalo-ix/

Givenchy


https://www.notino.it/givenchy/linterdit-confezione-regalo-ii-da-donna/

Gucci


https://www.notino.it/gucci/guilty-confezione-regalo-i-da-donna/

https://www.notino.it/gucci/bloom-confezione-regalo-iii-da-donna/

Hugo Boss


https://www.notino.it/hugo-boss/boss-the-scent-confezione-regalo-i-da-donna/

I-heart revolution


https://www.notino.it/i-heart-revolution/i-heart-heaven-kit-di-cosmetici/

Jacobs


https://www.notino.it/marc-jacobs/daisy-confezione-regalo-iii-da-donna/

https://www.notino.it/marc-jacobs/daisy-confezione-regalo-v-da-donna/

https://www.notino.it/marc-jacobs/daisy-dream-confezione-regalo-ii-da-donna/

https://www.notino.it/marc-jacobs/daisy-eau-so-fresh-confezione-regalo-i-da-donna/

https://www.notino.it/marc-jacobs/daisy-love-confezione-regalo-ii-da-donna/

Jimmy Choo


https://www.notino.it/jimmy-choo/for-women-confezione-regalo-ii-da-donna/

https://www.notino.it/jimmy-choo/fever-confezione-regalo-i-da-donna/

Lancome


https://www.notino.it/lancome/la-vie-est-belle-confezione-regalo-xil-da-donna/

https://www.notino.it/lancome/renergie-multi-glow-confezione-regalo-vper-una-pelle-luminosa-e-liscia-da-donna/

https://www.notino.it/lancome/renergie-multi-lift-confezione-regalo-da-donna/

L’oreal


https://www.notino.it/loreal-professionnel/mythic-oil-confezione-regalonutriente-e-idratante/

https://www.notino.it/loreal-professionnel/serie-expert-blondifier-confezione-regaloper-capelli-biondi-e-con-meches/

https://www.notino.it/loreal-professionnel/serie-expert-absolut-repair-gold-quinoa-protein-confezione-regaloper-capelli-molto-danneggiati/

https://www.notino.it/loreal-professionnel/serie-expert-inforcer-confezione-regalocontro-la-rottura-dei-capelli/

Pink Sugar


https://www.notino.it/pink-sugar/pink-sugar-confezione-regalo-ii-da-donna/

Paco Rabanne


https://www.notino.it/paco-rabanne/lady-million-confezione-regalo-civ-da-donna/

Revolution


https://www.notino.it/makeup-revolution/the-rock-star-confezione-regaloda-donna/

https://www.notino.it/makeup-revolution/the-brow-sculpting-confezione-regaloda-donna/

Tiffany & Co.


https://www.notino.it/tiffany-co/tiffany-co-confezione-regalo-da-donna/

Vichy


https://www.notino.it/vichy/mineral-89-confezione-regalo-ida-donna/

YSL


https://www.notino.it/yves-saint-laurent/touche-eclat-radiant-touch-confezione-regalo-da-donna/

https://www.notino.it/yves-saint-laurent/libre-confezione-regalo-x-da-donna/

Confezioni regalo Uomo


Armani


Christmas gift
https://www.notino.it/armani/acqua-di-gio-pour-homme-confezione-regalo-xxii-per-uomo/

Burberry


Christmas gift
https://www.notino.it/burberry/mr-burberry-confezione-regalo-per-uomo/

Christmas gift
https://www.notino.it/burberry/touch-for-men-confezione-regalo-i-per-uomo/

Bvlgari


https://www.notino.it/bvlgari/man-wood-neroli-confezione-regalo-per-uomo-i/

Dolce & Gabbana


https://www.notino.it/dolce-gabbana/the-one-for-men-confezione-regalo-x-per-uomo/

Givenchy


https://www.notino.it/givenchy/gentleman-givenchy-confezione-regalo-i-per-uomo/

Gucci


https://www.notino.it/gucci/guilty-pour-homme-confezione-regalo-iii-per-uomo/

https://www.notino.it/gucci/guilty-pour-homme-confezione-regalo-iv-per-uomo/

Hermes


https://www.notino.it/hermes/terre-dhermes-eau-intense-vetiver-confezione-regalo-ii-per-uomo/

Hugo Boss


Christmas gift
https://www.notino.it/hugo-boss/boss-bottled-confezione-regalo-iii-per-uomo/

Christmas gift
https://www.notino.it/hugo-boss/boss-the-scent-confezione-regalo-iv-per-uomo/

Christmas gift
https://www.notino.it/hugo-boss/boss-bottled-infinite-confezione-regalo-iii-per-uomo/

Christmas gift
https://www.notino.it/hugo-boss/boss-the-scent-confezione-regalo-vii-per-uomo/

Jimmy Choo


Christmas gift
https://www.notino.it/jimmy-choo/man-ice-confezione-regalo-ii/

Paco Rabanne


Christmas gift
https://www.notino.it/paco-rabanne/1-million-confezione-regalo-i-per-uomo/

Trussardi


Christmas gift
https://www.notino.it/trussardi/riflesso-confezione-regalo-per-uomo/

Christmas gift
https://www.notino.it/trussardi/uomo-confezione-regalo-iv-per-uomo/

Versace


Christmas gift
https://www.notino.it/versace/eros-flame-confezione-regalo-iii-per-uomo/

YSL


Christmas gift
https://www.notino.it/yves-saint-laurent/y-confezione-regalo-per-uomo/

Se le confezioni regalo non vi dovessero piacere, se volete regalare un prodotto specifico o se volete spendere di meno, il regalo componetelo voi e, non dimenticate di scegliere la confezione regalo perché merita davvero tanto. Infine, ovviamente, non dimenticate di scrivere un biglietto!

Forse, sarò nata io nell’epoca sbagliata ma, per me, un regalo senza biglietto non è un regalo!

Per me, il regalo vero e proprio sta all’interno del biglietto.

E’ quel dettaglio che fa capire il valore del ricevere un regalo; Perché le cose si possono comprare l’amore no!

Il mocassino British è tornato di moda!

Gucci tacco medio in pelle
Mocassino tacco medio in pelle Gucci

Il mocassino British o loafer è tornato di moda: siete curiose di scoprire le sue origini? 

Lo sapevate che il termine loafer significa scansafatiche, vagabondo?

Il mocassino per definizione

E’ un tipo di scarpa senza stringhe ed aperta, caratterizzata da una tipica mascherina trasversale che copre la linguetta.

Le origini del mocassino: ieri e oggi.

I primissimi loafer furono inventati dagli indiani d’America, i quali legavano ai loro piedi delle fasce in vera pelle. I mocassini veri e propri, nascono intorno agli anni Trenta, venivano realizzati con il cuoio, in più pezzi e cuciti insieme. 

I critici della moda, non hanno mai visto di buon gusto questa scarpa. Un giorno Fred Astaire, un ballerino, cominciò ad usarli per ballare il tip tap; Così il mocassino fece il primo ingresso nella società moderna e divenne subito un capo di tendenza.

Negli anni, furono adottati dagli studenti universitari come calzatura must have ribattezzandoli con il nome “penny loafer” in quanto inserivano all’interno della mascherina un penny. 

I mocassini o loafer sono da sempre viste come calzature comode e molto versatili. La versione loafer, la ciabattina, negli anni, é addirittura arrivata sui tanto amati red carpet. Il mocassino per eccellenza, la verità si dica, deve avere sempre un po’ di tacco. 

Non tutti i mocassini sono uguali.

  • classici: sono i modelli con la linguetta o stile Charleston; 
  • con tacco altissimo o con platform. 

Ad ognuna il suo, per interpretare al meglio il proprio stile. 

I modelli più belli? Scopriamoli insieme!

Mocassini Chanel

mocassino Chanel
Pelle di agnelloNero
Ref.  G36436 X01000 94305
1 050 €


mocassino Chanel
Pelle di agnello Avorio
Ref.  G37044 X01000 10800
970 €


Mocassini Gucci

mocassino Gucci
Mocassino donna tacco medio con catena
Gucci testa di tigre
Mocassino donna con testa di tigre

Mocassini Dior

Dior vernice nero

Mocassini Prada

Prada vernice nero
Mocassini con plateau in vernice
€ 750

Clicca qui per scoprire tutte le tendenze moda Autunno/Inverno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: