Giambattista Valli Haute Couture


Fashion / giovedì, Febbraio 4th, 2021

Nella Haute Couture Giambattista Valli tutto è enfatizzato, ingigantito, sottolineato, per dare forza al messaggio:

<<Go big and stay home>> lo stesso Giambattista Valli per l’occasione ha riadattato il suo mantra a questa nuova normalità.

Giambattista Valli è rimasto fedele alle sue capacità e ha dedicato questa insolita stagione ai volumi che gli stavano a cuore. Lo stesso durante una video call afferma:

“Cerco di seguire ciò che suggerisce il tessuto. Lo seguo e mi dà i volumi. A volte guardo altre case di moda e vedo molte decorazioni. L’alta moda non riguarda la decorazione. L’alta moda riguarda i volumi. Quando disegni prêt-à-porter, devi essere un designer. Quando crei haute couture, devi essere uno scultore. È la differenza tra costruire uno spazio e arredarlo.”

Impiegando gli strumenti a portata di mano – il taglio in sbieco, il dégradé, chilometri di taffetà – ha lavorato ad ognuno di essi per ottenere le dimensioni formidabili che incarnavano questa collezione.

La stagione Haute Couture 2021 in tempi di pandemia ha portato gli stilisti a una riflessiva ricerca del bello, che ha sempre a che fare con i codici.

I “codici” sono gli elementi di stile che compongono il gusto estetico e il DNA di un brand. Da come questi sono comunicati e indirizzati al consumatore deriva la percezione del marchio da parte di quest’ultimo.

Senza ombra di dubbio questa pandemia ha rappresentato per gli stilisti un nuovo territorio di esplorazione.

Il tentativo è quello di dare un senso al processo creativo di abiti bellissimi, ma orfani di occasioni in cui essere indossati.

La Haute Couture ha avuto per molto tempo l’esigenza di incontrare i dettami del red carpet, per molti questa stagione è stata l’occasione per ridefinirli.