Haute Couture Chanel


Fashion / mercoledì, Gennaio 27th, 2021

La nuova collezione Haute Couture Chanel Primavera/Estate è una collezione ispirata alla famiglia, al calore che emana, alle feste serali estive, a quel senso di libertà che trasmettono.

L’effetto pandemia riduce tutto all’essenziale e di conseguenza porta molte Maison a costruire l’evento sfilata soltanto per poterlo riprendere in un video da veicolare alla clientela.

In platea poche amiche del brand e testimonial: da Charlotte Casiraghi a Penelope Cruz, da Lily Rose Depp a Vanessa Paradis, nonché le attrici Kristen Stewart e Marion Cotillard.

Lo show è stato ambientato all’interno di un giardino fiorito – ricostruito all’interno del Grand Palais di Parigi – fatto di gazebi floreali, dove si svolge un matrimonio bucolico, in stile anni 20′.

La sposa potrebbe essere appena uscita da una foto degli anni ’20, con il suo velo, il suo abito lungo in crêpe di raso ecrù con uno strascico, ricamato da Lesage con farfalle di strass e perle, più un colletto ad ala e polsini della camicia.

Virginie Viard, Direttore Creativo di Chanel si esprime dicendo:

“Adoro le grandi riunioni di famiglia, quando tutte le generazioni si uniscono. È così caldo. C’è questo spirito in Chanel oggi. Perché Chanel è anche come una famiglia”. 

Il film dello show è stato diretto e girato dal fotografo, regista e grafico Anton Corbijn che ovviamente ha anche fotografato l’intera collezione nei Saloni di Haute Couture nello stile dei ritratti di famiglia.

I teaser negli atelier di Haute Couture della maison sono stati girati con immagini nello stile dei poster della band. Le sue immagini che rappresentano il monogramma e la camelia, il simbolo di Chanel, sono presenti anche sull’invito dello show.

Chanel non solo presenta la sua nuova collezione ma celebra in contemporanea  la riapertura dei Saloni di Haute Couture al 31 di rue Cambon.

Per l’occasione sono stati ridecorati da Jacques Grange e ispirati al fascino molto femminile dei salotti originali immaginati da Gabrielle Chanel, completi di Paraventi Coromandel e tavoli “covoni di grano” di Goossens.

Le Maison d’art, partner della maison, sono state coinvolte nei trentadue look della collezione.

L’Atelier Montex ha realizzato il macramè ricamato di un abito lungo in tulle grigio perla mentre delicate piume della Maison Le marié impreziosiscono le balze di organza di un tubino in tweed nero. 

Il movimento è altrettanto illustrato attraverso i tailleur pantalone la cui giacca si ispira ai gilet maschili. A tal proposito, Virginie si esprime dicendo:

“Penso sempre a quello che le donne vorrebbero avere nel loro guardaroba oggi”.