Crea sito

I MURR: la coppia più amata del momento!

LADOSFASHIONADDICT per la prima volta veste i panni di intervistatrice e intervista, la coppia più amata del momento, gli I MURR.

Prima di scoprire la mia intervista, formata da ben 12 domande, scopriamo insieme chi sono Antonio e Roberta (I MURR).

Chi sono gli I MURR?

Bio I MURR la coppia più amata del momento.
Bio I MURR
www.imurr.com
Bio www.imurr.com
Bio I MURR
www.imurr.com

1|I MURR|Ciao ragazzi, come nasce il vostro acronimo I MURR?

Murr e’ l’abbreviazione del cognome di Antonio.

Quando siamo stati a vivere e lavorare in America, più precisamente a Los Angeles, la nostra publisher, ci ha accorciato il nome per facilitarne la dicitura.

Da allora siamo diventati I Murr.

2|I MURR|Quando e da cosa nasce la vostra voglia di mettervi in gioco attraverso il social?

É stata un’esigenza dettata dalle richieste del nostro pubblico quando abbiamo iniziato il nostro programma tv su SKY nel 2010.

Il nostro pubblico aveva bisogno di mettersi in contatto con noi e noi glielo abbiamo permesso attraverso i social.

D’altronde siamo stati i primi a fare da ponte, tra la moda e il grande pubblico in Tv e, dovevamo riuscire a comunicare con la nostra community.

3|I MURR|Chi cura il vostro feed? Lo fate insieme oppure se ne occupa uno dei due?

Curiamo i nostri feed da soli.

Io, Roberta, ne gestisco l’organizzazione ma, ci stiamo organizzando con un team di ragazzi per tutte le strategie.

4|I MURR|Con cosa e chi vi scatta le foto? Siete sempre così autentici ma soprattutto riuscite a trasmettere chi siete, senza veli e sappiamo che sul Social questa è la parte più difficile da fare emergere.

Abbiamo 2 fotografi che ci scattano le foto, con l’aggiunta del nostro regista, Emanuele DRAGO.

Lui, gestisce tutti i contenuti video che produciamo.

Oltre ai fotografi, ci scattano le foto anche, nostro figlio Mario e, la nostra amica producer Elena Vannucci.

Le nostre foto sono scattate con NIKON 5600, mentre, i video, sono tutti girati con iPhone 11 Pro.

"Consulenti di stile e direttori creativi" Antonio e Roberta (I MURR).
“Consulenti di stile e direttori creativi” Antonio e Roberta (I MURR).

5|I MURR|Avete un figlio, come si sente ad avere due genitori così Social? Cosa pensa del vostro percorso?

Non è mai stato un problema sino ad un paio di anni fa.

Forse, per il fatto che, abbiamo sempre sovraesposto nostro figlio, portandolo sin da quando, era piccolo agli eventi, alle sfilate, in Tv.

Oggi lui, non ne vuole piú sapere.

Non ama fare le foto, anche se, alla fine le fa ed é, anche, molto bravo.

Fa fatica a farsi fotografare.

Ha un profilo con 20k di followers che al momento è fermo da qualche mese e si è aperto un profilo privato, solo per i suoi amici.

Insomma, è in questa fase ma passerà.

D’altronde, ha quasi 15 anni e, giustamente sta cercando i suoi spazi e noi rispettiamo le sue scelte.

Ci rendiamo conto di essere genitori ingombranti e non facili. Con due personalità molto forti.

6|I MURR|Che lavoro svolgete?

Siamo consulenti di moda sia per le aziende che per i clienti privati.

Per le aziende ci occupiamo di prodotto comunicazione e internazionalizzazione.

Per i privati facciamo consulenze di stile ai nostri clienti in giro per il mondo.

Li portiamo a fare shopping e facciamo i makeover dei loro guardaroba.

7|I MURR|Raccontatemi della vostra esperienza alla Fashion Week.

Questi ultimi anni, stiamo frequentando meno la fashion week rispetto a qualche anno fa, quando c’é stato nel 2011-2012-2013 il boom dello street style pre-sfilate.

Stiamo prediligendo, di presenziare a sfilate minori, di giovani designer e vedere le sfilate principali online.

8|I MURR| Qual’é stata la vostra prima reazione quando vi hanno comunicato che avreste partecipato alla Fashion Week?

La prima sfilata alla quale, io, Roberta, ho partecipato é stata nel 1992.

All’epoca, mi ero appena trasferita a Milano per studiare.

Ho presenziato in standing alla sfilata di Dolce & Gabbana.

E, all’epoca, per partecipare ad una sfilata avrei fatto di tutto perché, il mio obiettivo, era quello di entrare a lavorare nel mondo della moda (ai tempi settore totalmente chiuso).

Invece, la prima sfilata alla quale, ho partecipato io, Antonio, é stata quella di Vivienne Westwood, alla fine degli anni ottanta, nel 1988 o 1989, non ricordo di preciso.

Al contrario, ricordo molto bene quel periodo, è stato un periodo, di grande tenerezza e un momento di grande emozione.

Oggi, quei momenti sono solo un lontano ricordo.

Di sfilate, ne abbiamo viste live a centinaia e centinaia, a tal punto che, spesso decidiamo di non andare.

Per noi, andare alle sfilate, è un lavoro.

Dobbiamo essere organizzati con una macchina, meglio se con un van ed un driver.

Da una sfilata all’altra, dobbiamo fare un cambio abiti per non rischiare di essere fotografati con gli stessi outfit in piú sfilate e, siccome tutto questo “circo” l’abbiamo già vissuto e fatto, preferiamo dire “grazie, passo!”.

"Come Sandra e Raimondo" Antonio e Roberta MURR.
“Come Sandra e Raimondo” Antonio e Roberta (I MURR).

9|I MURR|Come vi siete conosciuti?

Ci siamo conosciuti in uno studio fotografico.

Antonio era cliente degli studi ed io stavo andando a fare un colloquio, per iniziare a lavorare, come direttore artistico, degli stessi studi fotografici.

Lui era in cortile.

Mi ha vista arrivare e mi è venuto incontro.

Si è presentato e mi ha detto: “ciao come sei bella. Dove stai andando?”

Da lí, é nata subito una grande amicizia, poi, abbiamo iniziato a lavorare insieme e per ultimo é arrivato l’aMURR.

10|I MURR|Siete una coppia straordinaria: qual’é il vostro segreto?

Ci siamo sposati 3 volte, in giro per il mondo ma, sempre da soli.

Una formula magica per le coppie non la possediamo.

Quello che, possiamo consigliare é, di passare piú tempo possibile con la propria metà, comunicare tantissimo e non smettere mai di continuare a sognare insieme.

11|I MURR|Antonio: so che sei sardo, io vivo in Sardegna da un paio di anni, raccontami un po’ delle tue origini.

Sono nato a Cagliari e cresciuto in un piccolo paese del centro Sardegna.

Sono sempre stato una persona diversa e particolare. Estroso, troppo curioso.

Dico troppo, perché all’epoca, non era permesso esserlo.

Sono cresciuto bene ed amato, all’interno di in una famiglia speciale, ma, con la voglia di scappare dall’isola, molto presto.

Il perimetro del mare mi stava stretto, ecco perché, mi sono trasferito a Londra a 19 anni, dopo la maturità e, quella che doveva essere una vacanza di una settimana, si è trasformata, in 12 anni di vita, dove ho studiato e mi sono formato sia lavorativamente che come persona.

12|I MURR|Roberta: sei nata anche te, come me, a Genova, raccontami un po’…

Non é stato facile, nascere e crescere in Liguria ed essere uno spirito libero.

Ambiziosa, determinata e, con un unico obiettivo: trasferirmi a Milano e lavorare nel mondo della moda.

All’epoca, non avevo chiaro il mio ruolo.

Con il tempo, ho capito di voler partire ed entrare nel carosello della moda, come stylist e producer, viste le mie capacità organizzative.

Tutto il resto é storia!

Contatti

Sito web|www.imurr.com |

Instagram |@imurr |

"The Kissing Booth" Antonio e Roberta (IMURR).
“The Kissing Booth” Antonio e Roberta (I MURR).

L’intervista continua nel blog di SARA, www.lifeofsarii.com e direttamente da questo link potete continuare a leggerla.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: